Taviano (LE) – Doveva essere una finale equilibrata, tra due formazioni meritevoli di essere arrivate in fondo: lo è stata in gara-1, per due ore e venti minuti. Il primo round della finale playoff se lo aggiudica il Racale-Alliste dopo una gara ricca di capovolgimenti di fronte e ben interpretata da entrambe le squadre. In apertura è il Martina a ben impressionare, allungando sin dai primi scambi e bloccando costantemente un Guerrieri che probabilmente ha giocato una delle sue migliori gare stagionali, primo set escluso. Il muro di Siena sullo stesso opposto salentino (13-17) suona come una sentenza per i locali che non riescono a recuperare break, chiudendo il primo parziale sul 16-25. Il ritorno in campo vede un Martina pronto a mantenere il set in equilibrio ma un parziale di 4-0 (15-11) propiziato da un muro di Inguscio e un ace fortunoso di Romano regalano l’allungo ai locali che si dimostrerà decisivo sino al 25-18 finale. Il terzo set è segnato sin dalle prime fasi, con il Martina che regge sino al 7-6 per poi piegarsi a un Racale-Alliste in inerzia positiva. Spinelli ruota i suoi effettivi, inserendo Massafra e Logroio ma il 25-14 finale parla di un terzo set a senso unico per i locali. A senso unico appariva anche il quarto set, con il tap-in di Guerrieri che non solo valeva il 18-12 interno ma che lasciava presagire a un epilogo amaro per i biancoazzurri. Nel volley, però, non si può far melina: punto su punto la PM rientra in gara ritrovando anche D’Amico e un suo muro su Nobile fondamentale per trovare la parità a 20. Il set resta punto a punto sino a servizio sbagliato da Nobile seguito dal muro imperioso di D’Amico su Guerrieri che regala due set point alla PM, il primo annullato da Inguscio e il secondo messo a segno da Matheus con un block-out vincente. Si va al tie-break. Primo break per i locali con Fracasso (5-3) subito tamponato dall’ace di D’Amico (5-5). Il Martina passa anche in vantaggio grazie all’attacco out di Nobile che costringe Marte al discrezionale. Qui la PM si perde regalando ben sei punti in serie per propri errori, seppure usufruendo di un rosso a Guerrieri per proteste. L’11-7 coincide col time out biancoazzurro e il rientro pare incoraggiante, con Schena e due attacchi di Matheus a riportare sotto il Martina (12-11). Guerrieri, però, mette giù i punti numero 24 e 25 del suo incontro e Fracasso ottiene il break decisivo (14-12) prima della ricostruzione che vale il 15-12 e la vittoria per i padroni di casa. La prima finale ha detto chiaramente quanto entrambe le formazioni meritino questo traguardo ma ora il Martina non potrà più sbagliare: sabato 18 maggio alle ore 18 c’è gara-2 alla palestra Geometri di Martina Franca. I biancoazzurri dovranno vincere per allungare una serie che non ha detto ancora tutto…

Campionato di volley Serie C – Playoff – Finale gara-1 – Taviano (LE) – PalaIngrosso
SPOT&GO RACALE-ALLISTE – PALLAVOLO MARTINA 3-2 (16-25, 25-18, 25-14, 23-25, 15-12)

SPOT&GO RACALE-ALLISTE: Nobile 9, Fracasso 12, Sciurti ne, Inguscio 6, Battilotti 9, Guerrieri 27, Romano 3, Torsello 0, De Micheli ne, Bisci (L), Palese 0, Masiello ne, Carrozzini 0. Coach: Marte. Ace 7, Muri 8, B.S. 16.
PALLAVOLO MARTINA: Mancini (L), D’Amico 7, Massafra 0, Lerna ne, Siena 7, Colapinto 10, Schena 8, Deleonardis 0, Logroio 1, Fortunato ne, Matheus 25, Manginelli 4. Coach: Spinelli. Ace 4, Muri 11, B.S. 9.

Arbitri: Renna di Villa Castelli e Galiuti di Taranto.

Ufficio comunicazione ASD Pallavolo Martina